Linea Trasversale 1: Programmazione

Supporto allo svolgimento delle diverse fasi che accompagnano il ciclo della programmazione
Questa linea di intervento intende attuare azioni prevalentemente rivolte a facilitare il ciclo di programmazione degli interventi nel settore salute. Attraverso questa linea di intervento l’Agenas fornirà un concreto e diretto sostegno alle Amministrazioni, in riferimento alle realizzazione delle azioni che le regioni hanno scelto di perseguire scegliendole tra le seguenti 12 attività :

1. Supporto all’attuazione del monitoraggio e dell’osservazione continua dei fabbisogni territoriali nel settore della salute.
L’azione è volta a garantire una programmazione degli interventi rispondente alle esigenze dei territori in tale ambito. Nella progettazione esecutiva è prevista in favore delle Regioni una fase preparatoria (prodomica) nel corso della quale si effettuerà per ciascuna Amministrazione Regionale il monitoraggio del contesto esistente, evidenziando – ove esistenti – punti di maggior contatto e punti di maggior divergenza. Verrà effettuata insieme ai funzionari regionali una attenta analisi delle esperienze in atto e dei modelli regionali utilizzati per l’individuazione dei fabbisogni di salute maggiormente significativi, contestualmente verrà analizzato e studiato il contesto locale, le risorse esistenti e gli eventuali vincoli presenti.
L’obiettivo finale è la “costruzione” di un sistema di osservazione dei fabbisogni regionali nel settore salute e, quindi, l’individuazione di un modello regionale di monitoraggio dei fabbisogni nel settore salute e la sua sperimentazione sul campo.

2. Supporto alla predisposizione di specifiche indagini, elaborazione di modelli, sviluppo di scenari per le scelte politiche nel settore salute (ad esempio sulla disuguaglianza nell’accesso ai servizi socio-sanitari)
Saranno svolte delle specifiche analisi precedute da specifici incontri per la migliore focalizzazione degli interventi e, contestualmente, assicurare un adeguato collegamento con le attività di cui al precedente punto 1).
Saranno volte attività di supporto :
- all’analisi e all’individuazione dei principali bisogni informativi e del relativo livello di fattibilità in relazione ai sistemi concretamente disponibili;
- metodologico alla progettazione di un’indagine di contesto e verrà assicurato il supporto alla sua sperimentazione e valutazione.
L’obiettivo finale è la progettazione di una indagine, completa della relativa sperimentazione e valutazione, nonché la redazione di linee-guida alla progettazione.

3. Supporto all’alimentazione in itinere di banche dati su aspetti specifici del settore salute
Tale attività si pone l’obiettivo di alimentare, nel corso di realizzazione del progetto, banche dati su specifici aspetti del settore salute, valorizzarne i contenuti favorirne l’interazione.
Attività di supporto assicurate nei riguardi delle quattro regioni in materia di analisi delle banche dati:
- interessate da problemi e/o criticità di flusso dei dati in entrata, da bisogni informativi e da azioni di potenziamento;
- supporto alla valutazione di fattibilità in base alla tipologia e compatibilità dei raccogliere e alla definizione di modalità di valutazione e monitoraggio della qualità dei dati raccolti.
L’obiettivo finale è il miglioramento dei flussi informativi delle banche-dati regionali e l’individuazione di (ulteriori) dati da raccogliere e l’individuazione di elementi (modello) per la valutazione della qualità dei dati raccolti.

4. Azioni sperimentali di accompagnamento e assistenza tecnica alla programmazione e all’intero processo decisionale attraverso l’aggiornamento e l’integrazione delle basi informative territoriali esistenti
L’azione è volta a favorire attività di affiancamento nei riguardi delle regioni riguardo agli aspetti di programmazione con una particolare attenzione allo sviluppo dei processi decisionali attraverso l’aggiornamento e l’integrazione delle basi informative esistenti.
Supporto all’analisi tecnica delle modalità applicate per la programmazione e per l’intero processo decisionale:
- supporto al censimento degli strumenti che supportano la programmazione e affiancamento alle attività di integrazione degli strumenti stessi;
- supporto all’individuazione delle metodiche atte ad assicurare una corretta integrazione, affiancamento tecnico alla sperimentazione e accompagnamento di processi decisionali e programmatori. Supporto alla sperimentazione.
L’obiettivo finale è la sperimentazione di un modello di programmazione e di processo che utilizzi correttamente le basi informatiche esistenti.

5. Affiancamento all’analisi dei determinanti del fabbisogno di tutela e promozione della salute
Supporto all’analisi dei fabbisogni e dei loro determinanti, affiancamento all’individuazione delle tipologie di fabbisogni considerati e dei relativi determinanti:
L’obiettivo finale è l’individuazione dei determinati dei fabbisogni per la promozione e la tutela della salute. Verrà in proposito redatta una specifica relazione sull’analisi dei contesti regionali.

6. Supporto al miglioramento del processo di aggiornamento della capacità di documentazione, di accessibilità, di elaborazione statistica, e comunicabilità di dati sulla salute (demografici, sociali, ambientali, di mortalità, ricoveri, altre forme di assistenza) disaggregabili su base geografica (a livello comunale e subcomunale) e per settore sanitario e sociale
Supporto all’analisi della situazione dei principali sistemi informativi regionali e:
- al miglioramento della capacità di documentazione dei sistemi informativi regionali relativi alla salute, disaggregabili per area geografica, e di accessibilità dei dati e all’elaborazione statistica dei dati raccolti e alla comunicabilità dei dati sulla salute;
- supporto alla progettazione, sperimentazione e valutazione delle attività di cui trattasi.
L’obiettivo finale è il miglioramento delle funzionalità, dell’efficienza dei sistemi informativi regionali, delle capacità di informazione e dell’accessibilità dei dati SIR. Verrà in proposito supportata l’elaborazione di un progetto operativo e della relativa sperimentazione.

7. Supporto al rafforzamento delle capacità di progettazione e conduzione di progetti sulla valutazione dello stato di salute e sull’efficienza, l’efficacia e l’appropriatezza dell’assistenza
Supporto all’analisi dei bisogni formativi finalizzati alla progettazione e alla conduzione di progetti per la valutazione dello stato di salute, dell’efficacia, dell’efficienza e dell’appropriatezza dell’assistenza.
L’obiettivo finale è il rafforzamento delle capacità progettuali e di valutazione. Relazione sul miglioramento delle capacità di progettazione.

8. Supporto all’individuazione di un modello comune di gestione degli appalti nel settore sanitario
L’attività di assistenza potrà in questa ottica riguardare il supporto alla individuazione dei contenuti tecnici dei bandi per l’affidamento e dei criteri per la valutazione delle proposte. Si fa riferimento, in particolare, a: la definizione di schemi di bandi di gara e capitolati nel settore sanitario, riguardanti gli acquisti di beni e servizi e i lavori pubblici, al fine di definire modelli comuni di gestione degli appalti da diffondere presso le Aziende Sanitarie; supporto per la stesura dei bandi e capitolati tecnici per l'attuazione delle linee di intervento del P.O. FESR 2007/2013 di competenza degli Assessorati della Sanità.
L’obiettivo finale è l’individuazione di un modello comune di gestione (stesura, valutazione e criteri di aggiudicazione) degli appalti nel settore sanitario.

9. Supporto alle attività di monitoraggio degli interventi
Definizione della frequenza del campionamento e dei dati da raccogliere per la
valutazione periodica.
L’obiettivo finale è la definizione condivisa di un modello di monitoraggio degli
interventi.

10. Supporto alla predisposizione di meccanismi di valutazione
Tale attività è volta a supportare le amministrazioni regionali nella predisposizione di un sistema di valutazione.
L’obiettivo finale è la realizzazione di meccanismi di valutazione all’interno di progetti e nelle azioni di programmazione.

11. Supporto nella definizione e realizzazione di meccanismi di utilizzabilità dei risultati e delle analisi valutative ai fini della programmazione attuativa
Affiancamento nelle attività di lettura, analisi e comparazione dei risultati finalizzato alla promozione delle azioni di riprogrammazione attuativa delle azioni;
L’obiettivo finale è l’utilizzabilità degli esiti dei risultati e delle analisi valutative ai fini della programmazione degli interventi

12. Supporto al rafforzamento delle politiche di pari opportunità e sviluppo delle azioni positive presso i sistemi sanitari regionali
Supporto all’individuazione delle azioni da porre in essere per colmare eventuali discrepanze tra la realtà osservata.
L’obiettivo finale è il rafforzamento delle politiche delle pari opportunità


Come è possibile immaginare dalla breve presentazione delle 12 attività previste, le azioni derivanti dalla prima linea di intervento trasversale sono molto articolate e complesse, poiché devono essere in grado di “leggere” i bisogni del territorio e, dato un certo contesto temporale, geografico, topografico, economico e demografico, individuare gli strumenti sotto molteplici aspetti più idonei (economicità, efficienza, efficacia, equità, ecc.) per soddisfarli, assicurando - al contempo - che il sistema possa in itinere “rileggere” i mutamenti di contesto e, conseguentemente, essere in grado di riprogrammare le proprie azioni.